Archivi tag: III RASSEGNA ESIVA S. MARGHERITA ARTE E TEATRO

Proseguono gli spettacoli all’Arena S. Margherita in via D’Allora a Pastena

Serata rilassante con Un Tuffo nel ” il mare non è acqua…” con Lucia Quaranta ieri sera alla Rassegna S. Margherita Arte e Teatro.
Spettacolo di intrattenimento per famiglie imperniata su alcune leggende in particolare quella di Apollo. Un viaggio intorno alla storia di Salerno in compagnia del pesce lanterna “Luxio”.

Musiche suggestive introducono in questa favola incantata e incastrata nel mare. Se il mare non è acqua cos’è? La Quaranta fa rivivere emozioni antiche e richiama l’attenzione verso un progressivo aumento dei danni irreversibili verso la natura .

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un viaggio che inizia dal mare, rispetto al quale la scrittrice/attrice non mostra assuefazione ma un senso di rinnovata energia che la conduce alla riscoperta della propria città: l’immagine, il prestigio, la storia, la bellezza del territorio salernitano.

Presente alla serata la simpaticissima Kalina Belcheva direttrice della scuola Bulgara “Assen e Ilia Peikov” quasi a tracciare un ponte che possa consentire, unire e condividere momenti di conoscenza con la leggerezza. Una serata ricca di contenuti nella quale il pubblico presente si è sentito coinvolto attivamente!».

Un tuffo nel passato fino a giungere ai giorni nostri, un viaggio alla ricerca della bellezza, di un’identità smarrita, un percorso romantico e riflessivo che trascina in una realtà fiabesca.
Appendice finale l’esibizione con le sue compagne del gruppo artistico “Le magiche Civette”: Rosalba Morinelli e Valentina Palma Parisi insieme alla Quaranta per un saluto finale in danza.
Rosalba Morinelli opera da molti anni nel settore olistico e si interessa da tempo della funzione terapeutica della danza; ha posto al centro della sua ricerca il recupero delle tradizioni e delle radici proprio attraverso i balli etnici e folk.
Valentina Palma Parisi ha invece approfondito lo studio dei ritmi trascinanti della pizzica salentina e del tamburello, capaci di trasportare chi suona e danza in una “dimensione” altra.
Dalla fusione di queste passioni e queste esperienze nasce un sodalizio artistico tutto al femminile.
In definitiva un interessante percorso di arte e cultura che traccia un sentiero interessante di riflessione e promozione attiva del territorio e delle tradizioni .

Stasera ore 21 l’associazione logos teatro insieme in ” O muort tene voglia e campà ” regia di Francesco Ferrara.

Pubblico numeroso ieri sera all’Arena S. Margherita

Terza serata della Rassegna S. Margherita Arte e Teatro in scena Compagnia Comica Salernitana con lo spettacolo “Essere o non essere… qual è il problema?”.

Un testo di una semplicità sconcertante, ma la coppia Bonelli e Avallone, insieme alla bravissima Rita Cariello, hanno divertito. Un viaggio esoterico, esilarante, incalzante, comico. Il teatro innesca nelle sue dinamiche strani meccanismi cerebrali che possono trovare nelle varie fasi del sogno il proprio sfogo naturale. Sdoppiamenti di personalità, isterismi, coinvolgimento, rompono la barriera sottile che divide gli attori dal pubblico.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il gioco del teatro è’ un gioco semplice, naturale, spontaneo. Il pubblico è parte integrante dello spettacolo, l’anello di congiunzione naturale.

I tre attori (Bonelli comico e spalla di Avallone, la Cariello guastatrice e brillante caratterista) sono presi dalla necessità di “destare” l’attenzione dello spettatore coinvolgendolo, nelle varie fasi oniriche, al fine sia di valorizzarne i vari livelli di cui è composto, sia di fornire ai personaggi che interpretano nuove possibilità esperienziali. Non si propongono di certo come obiettivo l’immedesimazione del pubblico nell’azione scenica, amano, invece, svelare esplicitamente e quasi smascherare la finzione teatrale in quanto tale, come per richiamare gli spettatori alla consapevolezza di star partecipando insieme con loro ad un gioco che li diverte entrambi.

Lo spettacolo piace perché in esso viene valorizzato il gioco delle parti, che è divertirsi e divertire sottolineando, per trarne aspetti comici, il carattere fittizio e ludico dell’evento teatrale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

“O teatro nun se po’ fa’!”… però giocare con il teatro è’ il sogno più bello da realizzare per un teatrante. Bonelli, Avallone e Cariello, ieri sera, sono riusciti a farlo diventare una splendida realtà.

Lo spettacolo, mai banale, nella sua semplicità ci regala tre attori appassionati che con umiltà compiono un percorso intriso di tanta professionalità e dedizione.

Stasera invece si cambia genere ma non magia. Il teatro offre vari spunti e tematiche in grado di esaltare qualità intrinseche e creatività.

Lucia Quaranta è l’esempio più classico della creatività espressiva, dinamica e coinvolgente. Un tuffo ne “Il mare non è’ acqua…” vuole avvolgere, toccare e far vivere emozioni antiche e spingerle fuori. La forza del mare non è’ solo l’acqua, ma il suo ansimare, caricare, violare nella sua accezione più tempestosa. Ma il mare ha anche la forza di curare, accarezzare, levigare, nella sua calma e infinita immensità. Vi invitiamo, quindi, a fare un tuffo nel “Il mare non è acqua…” alle ore 21, ingresso gratuito.

PARTE LA III EDIZIONE DELLA RASSEGNA ESTIVA S. MARGHERITA ARTE E TEATRO

Presentata la III Rassegna Estiva S. Margherita Arte e Teatro, una sorta di conferenza stampa in uno scenario civettuolo, accogliente, un salottino all’aperto con cento posti a sedere.

La serata, condotta dalla giornalista Monica Di Mauro, è stata una passerella dei gruppi in cartellone che hanno voluto incuriosire con note e aneddoti del loro spettacolo.

Le note della cantautrice Valentina Iannone, con il suo gruppo “Valentina Iannone project” hanno fatto da apripista intervallavando i vari interventi.

VALENTINA IANNONE PROJECT LIVE
VALENTINA IANNONE PROJECT LIVE

Nel corso della serata è stato assegnato il premio S. Margherita Arte e Teatro a: Nico Mazzeo Consigliere di Maggioranza del Comune di Salerno, da sempre vicino alla realtà del quartiere e alle iniziative dell’Associazione SimoCir Teatrando Teatro, Angelo Orlando, per il film “Rocco has your name”, Olga Marciano presidente della Biennale d’Arte Contemporanea e del Design di Salerno, Vicente Barra per la trilogia sulla figura di S. Matteo, premio anche alla brillante Monica Di Mauro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Premio S. Margherita Arte e Teatro a: Bonelli-Avallone per la comicità emergente e al decano del teatro amatoriale Luigi Esposito, direttore artistico del Teatro Arbostella.

Stasera ore 21 Gaia Bassi con “A Gente” spettacolo di versi e musica. I musicisti Paolo Molinari alla chitarra e Ugo Rodolico alle percussioni con gli interventi di Lello Casella accompagneranno le varie fasi di uno spettacolo appassionante e vario, dove anche il pubblico sarà protagonista.