Archivi tag: luglio

“Prova ad A…mare” fa il pieno alla seconda Rassegna Estiva S. Margherita Arte e Teatro

Ernesto Lama, mattatore nella serata finale con Gaia Bassi.

Premio S. Margherita Arte e Teatro a Ernesto Lama, Don Sabatino Naddeo, Ciro Casella e Pasquale Capozzoli.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pubblico delle grandi occasioni sul giardino sagrato della chiesa di S. Margherita a Salerno, dove Ernesto Lama e Gaia Bassi, con l’aiuto musicale di Aniello Palomba alla chitarra e Salvatore Cardona al piano, hanno letteralmente entusiasmato con il loro spettacolo Prova ad A….mare.

Poesie, canzoni, frammenti del teatro di Viviani.

Viviani è la strada: le gioie, i dolori, i colori dell’anima.

La verità, la miseria, l’ingiustizia, marchiò le sue sceneggiature con una lingua scarna, aspra, tagliente, ben lontana da quello stile che faceva del teatro colto un’esclusiva delle classi più agiate, riuscendo perciò a coniugare contenuti molto profondi ad una possibilità di fruibilità da parte di tutti, anche attraverso la previsione di vari livelli di interpretazione delle opere.

Lama è grande cultore dell’artista stabiese.  Si vede che è a suo agio nel raccontarlo e nel rappresentarlo ma la sua forza sta nell’affrontarlo come se non lo conoscesse.

Sa che nel teatro di Viviani trova di tutto.

Inizia con ‘O scugnizzo ‘ che è stato anche l’esordio di Viviani.

Il repertorio continua con un ritmo e una grinta impressionante. Una macchina da guerra.

Cammina spedito ma rispettoso, umile.

Porta allo scoperto le emozioni e i sentimenti.

Spettacolo improvvisato quasi una prova con il pubblico.

Ha in mano la tavolozza e come un pittore sceglie, amalgama, sperimenta i colori giusti ora tenui, ora accesi.

Istrionico, ironico, sarcastico, provocatore.

Con lui in scena l’attrice Gaia Bassi che lo asseconda con grazia, eleganza, cuore, anima, ammirazione.

La voce calda di lei, avvolgente, accarezza il numeroso pubblico presente, circa cinquecento persone, che partecipa con grande entusiasmo. Lama si esalta, lo cattura trascinandolo in un vortice di emozioni.

Non mancano gli applausi a scena aperta.

Lui ha i suoi amici, la sua Gaia, il suo chitarrista Aniello Palomba.

Il trio delle meraviglie è in scena a S. Margherita, ma sente che manca qualcosa: e allora?  Trova tra il pubblico il pezzo “arrangiato ” che mancava: il pianista Cardone, componendo cosi l’ennesimo quadro!

Una tela intrigante, viva, palpitante…Si respira l’arte pura!

Per un artista, l’arte è una necessità che non si può manipolare.

Momenti esilaranti, coinvolgenti, un pubblico in visibilio che li applaude a ripetizione.

Lama prende a pretesto ” I Guappi” e porta Viviani a vivere i giorni nostri.

Lo cala nella nuova realtà, nella nuova frontiera della napoletanità: “i neomelodici.”

Arguto e frizzante si impossessa del tema, spara anatemi.

Analizza i versi di queste “arie” new age.

Cerca di spiegare i significati dei testi e come “cultore ” della materia pensa al testimonial chiamando dalla platea un suo amico che è venuto a vederlo.

“Il malcapitato” cerca di dissuaderlo ma lui non sente ragioni, lo vuole sul palco!

Antonio Speranza, attore professionista di origine salernitane, si impossessa del microfono e ti “spara” una canzone neomelodica.

La nuova frontiera della vecchia sceneggiata è qui.

Pubblico letteralmente piegato in due dalle risate.

E’ finita? Macché!!!!!

Prima un duo da pelle d’oca con la Bassi (Rusella Mia) poi a casa di un prete- siamo sul sagrato della chiesa di S. Margherita-  una poesia di Trilussa, poeta satirico romano, dal titolo “l’Uccelletto in Chiesa”.

Pensa bene di affidare il sonetto, pieno di doppi sensi, all’eleganza della sua “complice” Bassi che con estrema cura porta a compimento l’ardua missione.

Il finale è da incorniciare, una splendida ‘ A rumba de scugnizzi, le voci di entrambi si fondono dipingendo una tela intrisa di colori tenui, delicati, sullo sfondo di una serata fantastica fatta di sentimento, arte, amicizia e affetto.

Un teatro povero dove sono poveri anche i sentimenti.

Il vivianeo ha trionfato anche a Salerno: è lui l’emulo di Viviani!

Splendida artista Gaia Bassi, bravi musicisti Antonio Palomba e Salvatore Cardone.

Trionfo meritato e certificato dagli applausi convinti di un pubblico che ha risposto alla grande riempendo tutte le serate della rassegna.

Presenti alla serata l’Assessore al Bilancio Roberto De Luca e il consigliere Nico Mazzeo.

Il segnale è chiaro. Questa parte della città ha sete di cultura, aggregazione, di grandi eventi.

La rassegna giunta alla seconda edizione vuole crescere e si candida a diventare parte integrante degli eventi cittadini.

Il progetto teatro di 90 posti va realizzato al più presto per non disperdere il patrimonio messo insieme in questi anni con duro lavoro.

Un progetto che vuole dare vita ad un vero e proprio polo per la formazione e la didattica teatrale e delle arti in genere

Il Laboratorio Teatro S. Margherita è necessario per completare la rinascita socio culturale del quartiere che è uno dei più popolosi di Salerno.

Investire in cultura paga.

Questi sono   anche produttivi, a volte, più degli investimenti classici sia in termini economici che sociali.

Una citazione su tante, in chiusura, quella del nostro Leo De Berardinis”…non si può bleffare se c’è una civiltà teatrale, il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita e della morte…”

A Salerno arriva “Muso” del film Step Up

PER LA PRIMA VOLTA A SALERNO IL BALLERINO DI STEP UP 
ADAM SEVANI AKA “MOOSE” DOMENICA 16 AL DOLCE VITA 
Due le lezioni con la star del dance movie più famoso della storia del cinema

Salerno, 14 Luglio 2017   Per gli amanti del genere è indubbiamente un appuntamento da non perdere, un richiamo alla danza di strada che potrebbe attirare l’intero sud Italia, dove lui, la star dell’hip hop internazionale, non si è mai fermato.   
Jn Evens e U.L Crew Dance Project ci lavoravano da anni e finalmente sono riusciti in quello che è anche il loro sogno. Domenica 16 luglio (alle 18 e alle 21) le due associazioni presentano Adam Sevani aka “Moose” al Dolcevita di Salerno (via dei Navigatori).
Venticinque anni appena compiuti, Sevani è cresciuto a Los Angeles in California, ed ha iniziato a danzare molto giovane nella scuola dei suoi genitori. Nel 2008 arriva la consacrazione al grande pubblico con la partecipazione ad una delle saghe dance più famose della storia del cinema. Recita nel film “Step Up 2 - La strada per il successo”, nel ruolo di Robert Alexander III detto “Muso” ed è un grande successo. La sua bravura è così evidente che viene elogiato dal New York Times per aver rappresentato nel film un personaggio che “potrebbe essere il baddest nerd nella storia del film”. Quell’interpretazione gli consente nello stesso anno di vincere anche lo “Young Hollywood Award 2008” come “Miglior Ladro di Scena”. Una consacrazione che si ripeterà l’anno dopo con “Step Up 3D” di cui firma anche le coreografie. Ma non è tutto. È apparso anche in diversi video musicali di Missy Elliot e celebre è la sua battle, la sfida, contro Miley Cyrus (Hannah Montana per Disney Channel) combattuta prima su you tube e successivamente ai Teen Choise Awards. Allegro, affascinante e un po’ bizzarro, è il preferito dai fan del dance movie di tutto il mondo.
Due le lezioni in programma: alle 18 e alle 21. Per partecipare allo stage non bisogna far parte necessariamente di una crew. A fare da supporter ai partecipanti ci saranno gli insegnanti Giovanni Mauriello, Gaetano Porto, Salvatore Capasso, Enzo Iorio, Pina e Giosy by Level Up, Mario Nocera e le crew Urban Key, Unbox, In Da Family, Sharks, Minions.
Per ulteriori informazioni: marionocera.fc@gmail.com; 3348257908.

Gaia Bassi e Ernesto Lama a Salerno

Ospiti della II Rassegna Estiva Santa Margherita Arte e Teatro

Rassegna 1 ok-001 (10)

E’ iniziata il 4 Luglio u.s. la seconda edizione della rassegna estiva “Santa Margherita Arte e Teatro”. La rassegna vede quest’anno la prestigiosa partecipazione di Gaia Bassi ed Ernesto Lama, attori che da poco hanno terminato il tour dei maggiori teatri nazionali con Massimo Ranieri nello spettacolo “Teatro del Porto” di scena anche al Teatro Verdi di Salerno.

L’attrice Gaia Bassi sarà impegnata nella serata del 13 Luglio con Reading d’Autore “Salerno… perchè non è Compostela…” di Vicente Barra, scrittore salernitano che con questo libro completa la trilogia dedicata alla nostra città ed al suo Santo protettore San Matteo. La poliedrica attrice sarà affiancata dagli attori salernitani Lello Casella, Sabrina Tortorella e dalle professionalità di Paolo Molinari alla chitarra e Giancarlo Bassi alle percussioni.

Altro appuntamento di rilievo il 14 Luglio con lo spettacolo comico “E’ Miracòl e’ Santa Margherita” con il gruppo “Teatrando Teatro” del Laboratorio Teatro Santa Margherita.

Il 15 Luglio grande serata di ballo latino-americano curata dal Maestro Mimmo Borgo della “Starlight Dance Salerno”, con il DJ Ernesto El Chegue.

La narrazione sarà protagonista nella serata del 18 Luglio con lo spettacolo “I Quattro Giganti” dell’Associazione “Saremo Alberi”.

Gran finale il 19 Luglio con la prima nazionale di “Prova ad A…mare” esilaranti pieces teatrali con Gaia Bassi ed Ernesto Lama. I due bravissimi attori e cantanti saranno accompagnati alla chitarra da Aniello Palomba.

La location della manifestazione è collocata nel meraviglioso scenario del sagrato della chiesa di Santa Margherita.

Gli spettacoli inizieranno alle ore 21.00.

La direzione artistica della rassegna è affidata a Lello Casella e Sabrina Tortorella.