Archivi tag: TEATRANDO AL QUADRIPORTICO

Ultima settimana di spettacoli per Teatrando al Quadriportico.

Ultima settimana di spettacoli nel Quadriportico di Santa Maria delle Grazie a Salerno nell’ambito della rassegna “Teatrando al Quadriportico” organizzata dall’ Associazione Planum Montis, con la direzione artistica di Giuseppe Giardullo. Di scena, questa sera, giovedì 25 luglio 2019, alle ore 21 la compagnia E’ Sceppacentrella che presenterà “La Francesca da Rimini”.

La nota e tragica vicenda di Francesca Da Rimini è raccontata da Dante nella Divina Commedia ed è la storia di due nobili amanti Paolo e Francesca i quali vengono sorpresi da Gianciotto Malatesta, legittimo marito di Francesca, e uccisi. La parodia è il rovescio comico di qualcosa che normalmente viene ritenuto serio e tragico…Antonio Petito, autore di questa commedia attua in peno questo principio immaginando un teatro dove al momento in cui deve andare in scena la tragedia di “Francesca Da Rimini” vengono a mancare gli attori, impediti da una serie di liti sentimentali degenerati in zuffa. La compagnia si scioglie e la recita non può avvenire…il pubblico intanto attende che si alzi il sipario e protesta. Il direttore del teatro è costretto, suo malgrado, ad annunciare quanto è accaduto ma è egli stesso  a trovare il modo di allestire comunque lo spettacolo. Sarà lui, travestito da donna, ad interpretare Francesca…mentre altri amici, mandati a chiamare, faranno gli altri personaggi che naturalmente, non conoscendo la parte, sono costretti ad avvalersi di un suggeritore che si cimenta con un testo antico e difficile. Da qui in poi si susseguiranno una valanga di “strafalcioni” linguistici che sono poi il cuore di questo canovaccio.

 

Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 21 e sono ad ingresso libero, fino ad esaurimento posti.

Teatrando al Quadriportico, decimo appuntamento

E’ giunta, con lo spettacolo di questa sera, al suo decimo appuntamento la rassegna “Teatrando al Quadriportico” organizzata dall’ Associazione Planum Montis, con la direzione artistica di Giuseppe Giardullo. Decimo appuntamento affidato all’associazione teatrale Samarcanda Teatro che proporrà la divertentissima commedia “La Luna Quadrata” con la regia di Enzo Fauci che ne è anche attore protagonista insieme ad Amalia Gloriante ed Emilia Fauci. La storia ruota intorno a tre personaggi Cinzia, Giulia e Vittorio, che si ritrovano all’interno di un appartamento dove ne succederanno delle belle.

La rassegna proseguirà poi il 19 luglio con la compagnia Teatro della Crusca di Baronissi che presenterà “Benvenuti al cimitero” per la regia di Virginia Gentile Della Rocca. Il 20 luglio la compagnia Zerottantuno di Napoli proporrà un allestimento di Gaetano Di Maio per la regia di Felice Pace “Donna Chiarina Pronto Soccorso”. Il 21 luglio “S’arravotano ‘e casalinghe” è lo spettacolo che verrà proposto dalla compagnia teatrale “Spacca Strumml” di Napoli per la regia di Patrizia Maresca. Il 25 luglio la compagnia Stabile di Bellizzi presenta “Sik-Sik, l’artefice magico” di Eduardo De Filippo per la regia di Maria Sannino. Il 26 luglio la compagnia teatrale “Il Sipario” di Agropoli sarà la protagonista di “I Casi sono due” di Armando Curcio per la regia di Piero Pepe. Il 27 luglio “Non si cartea più come una vota” è lo spettacolo che sarà proposto dalla compagnia teatrale “Gli Scialatielli” di Salerno per la regia di Raffaele Pappacoda. Chiude la rassegna il 28 luglio la compagnia teatrale “E Sceppacentrella” che proporranno “La Fortuna con la F maiuscola” di Armando Curcio per la regia di Giovanna Memoli e Ciro Marigliano.

 

Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 21 e sono ad ingresso libero, fino ad esaurimento posti.

3 sette con il morto, giovedì 11 per Teatrando al Quadriportico

Continua con grande successo la X edizione di “Teatrando al Quadriportico”, rassegna di teatro amatoriale organizzata e diretta da Peppe Giardullo, presidente dell’Associazione Planum Montis che si svolgerà al quadriportico di Santa Maria delle Grazie nel centro storico di Salerno. Domani 11 luglio 2019, alle ore 21, sesto appuntamento in cartellone. Di scena la compagnia teatrale dei “Gabbiani” che diretti da Matteo Salsano presentano la divertente commedia dal titolo “3 sette con il morto” di Ciro Ceruti e Ciro Villano.  

Una “carambola” di eventi comico-surreali, travolgono due poco probabili carabinieri: Cosimo (Felice de Chiara) e Damiano (Alfredo de Simone) coinvolti in una delicata e pericolosa indagine sulle sette sataniche  da Catia ( Sara Monsurrò) una finta suicida. Ad aiutare i due sono assoldati, contro la loro volontà  Secondo (Marco Bassi)  vittima inconsapevole, Bella  ( Daniela Tisi ) la loro sorella affetta da schizofrenia paranoica, che verranno coinvolti anche in una delicata operazione chirurgica coadiuvati da una svampita dottoressa (Emanuela Guerra) e contrastati  dal cattivo  Michele ( Walter  Aversa) un finto benefattore e figlio acquisito di Cosimo. Lo spettacolo, condito di situazioni grottesche, inserito in una scenografia fumettistica che rende perfettamente bene la finalità dello stesso, “divertimento assicurato”, si dipana in una serie di equivoci e momenti comici e paradossali, dove il non-sens la fa da padrone.

Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 21 e sono ad ingresso libero, fino ad esaurimento posti.

TEATRANDO AL QUADRIPORTICO, SECONDO APPUNTAMENTO

Secondo appuntamento questa sera alle ore 21 con la X edizione di “Teatrando al Quadriportico”, rassegna di teatro amatoriale organizzata e diretta da Peppe Giardullo, presidente dell’Associazione Planum Montis che si svolgerà al quadriportico di Santa Maria delle Grazie nel centro storico di Salerno.

Due i momenti anche di questa seconda serata, che si aprirà con un flash mob che si terrà a Largo Montone e che sarà curato dall’Associazione Il Contrapasso, diretta da Lella Lembo, che eseguiranno danze storiche e popolari di corte in abiti d’epoca, a seguire, il pubblico si trasferirà all’interno del quadriportico per assistere allo spettacolo proposto dalla compagnia salernitana Le Voci di Dentro che presenterà “Lu curaggio de nu’ pumpiero napulitano” di Eduardo Scarpetta.

A circa 24 anni, Scarpetta scrive la commedia: Felice maestro di calligrafia, ripresa e riadattata da Eduardo De Filippo con il titolo :”Lu curaggio de nu pumpiero napulitano” per il ciclo scarpettiano alla RAI nel 1975. L’azione ha luogo nella casa del Barone Andrea, ex solachianiello, diventato ricco perché erede di un milord inglese. Borioso, spocchioso, con gusti e modi esagerati, in una casa piena di quadri suoi.  La trama è semplice: un amore contrastato. L’inaspettata fortuna crea un divario sociale tra il ricco genitore e il povero maestro di calligrafia. Virginia promessa sposa di un finto nobile è prossima a imparentasi con una famiglia di guitti, lestofanti. Alla fine chiarisce tutto Pulcinella. Interessante è la presenza della semimaschera Felice Sciosciammocca e della maschera Pulcinella;  ingenuo e mamo il primo, furbo e intrigante il secondo. Un finale tutti in maschera, con tanti Pulcinella. Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 21 e sono ad ingresso libero, fino ad esaurimento posti.